Home
 
Il mio mare ha l'acqua dolce PDF Stampa E-mail
Venerdì 13 Febbraio 2015 15:50

 

 

E così, dopo tanti, tanti anni, ho finalmente conosciuto Monica.
Se non sbaglio ci siamo incontrate nella ML di Progetto Diabete, poi era anche nella mia prima ML... ricordo di averla avuta ospite in una chat, subito dopo la sua prima, mitica, impresa: la traversata dello stretto di Messina.
Chi mi conosce da tanto sa che non ho mai sopportato chi definisce il diabete un'opportunità (proprio non ce la vedo!).
Non ho mai sopportato chi dice che raggiunge certi risultati "perchè ha il diabete", perchè i diabetici "hanno una marcia in più": mi sembrano tutte fesserie per autoconvincersi.
Penso a quei genitori di figli diabetici che a volte lo dicono... e penso anche ai fratelli di chi è diabetico: loro forse hanno "una marcia in meno"? 
Non ho mai considerato una persona con diabete una macchina, una persona "speciale", "diversa" (nel bene e nel male): credo piuttosto che chi ha bisogno di stilare classifiche abbia problemi di autostima, e debba convincere prima sè stesso (e poi gli altri!).
Ho sempre visto questo "autoincensarsi" un ghettizzarsi al contrario. 
Riaffermare un'identità che forse sentono minacciata...ma dalle proprie paure, non dagli altri.
Per me una persona "con diabete" è come una persona "con i capelli biondi/neri/castani"; è una persona che è diventata o diventerà medico, avvocato, lattaio, calciatore ... e che ci sarebbe diventato comunque: perchè non è il diabete che "fa" la persona, ma le sue qualità, le sue inclinazioni.

Leggi tutto...
 
Buon 9° compleanno Portale Diabete! PDF Stampa E-mail
Venerdì 06 Febbraio 2015 18:49

Stasera Alessandro ha fatto passare uno ad uno gli auguri di buon compleanno che ha ricevuto su Portale Diabete e poi ha iniziato un discorso:

"Mamma questi auguri sono bellissimi ..ma... questi signori chi sono? Nostri amici?

"Eh sì, in un certo senso sì .. sai sono tutte persone che hanno gli zuccherini (è il nostro modo per definire il diabete) o che hanno bambini con gli zuccherini..

"Ma li conosciamo, mamma??"

"Di persona no, Alessandro..

"Allora mamma, come funziona??"

"Ale, una signora proprio nove anni fa nel giorno del tuo compleanno ha creato questo gruppo per le persone con gli zuccherini e piano piano il gruppo si è allargato sempre di più.."

"Quante persone mamma? Cento? Mille??"

"Di più Ale, molte di più.."

"Allora mamma questo gruppo è una cosa bellissima eh, io li voglio vedere tutti, ma dal vero, cioè ci voglio proprio parlare .. e la signora che l'ha inventato voglio sapere come si chiama..."

"Si chiama Daniela"

"Oh mamma, ma lei come ha fatto a pensare di inventare una cosa così? Be' dev'essere proprio un genio .. scusa mamma ma se ha fatto una cosa così furba è più meglio anche di te!!!!!!!

(pensieri di un bambino di 6 anni)

Leggi tutto...
 
La lettera di Diabete Italia all'Alitalia PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Febbraio 2015 19:51

ROMA, 3 febbraio 2015

OGGETTO: Bianconi/Alitalia – negato imbarco sul volo Roma (FCO)-San Pietroburgo (LED) AZ540 del 2 luglio 2014 - persone con diabete su voli Alitalia

Egregi Signori,  la scrivente associazione Diabete Italia (nel prosieguo, per brevità, l’“Associazione”) con la presente intende rappresentare quanto segue in relazione al negato imbarco della sig.ra Sandra Bianconi sul volo in oggetto, episodio a Voi già noto per le cortesi segnalazioni ripetutamente rivolteVi dalla stessa sig.ra Bianconi e da suo marito sig. Stefano Valentini sin dal 17 luglio 2014.  
L’Associazione vanta, tra i propri componenti, le principali Società Scientifiche di settore (AMD, OSDI, SID, SIEDP e SIMG), nonché le più rappresentative Associazioni fra persone con diabete in Italia (AGD Italia, ANIAD, Diabete Forum e FAND).
Ai sensi del proprio statuto (art. 2.1) che si allega, l’Associazione ha come ragion d’essere il miglioramento continuo della qualità della vita e dell’assistenza alle persone con diabete e la rappresentanza del “mondo del diabete” verso le istituzioni.
Comprenderete quindi come, avendo appreso l’increscioso episodio che ha interessato la sig.ra Bianconi, sia nostro precipuo dovere scriverVi la presente, al fine di chiarire alcuni punti che paiono oscuri.  

Leggi tutto...
 
La neuropatia autonomica diabetica (NAD) PDF Stampa E-mail
Lunedì 02 Febbraio 2015 16:03

IL  SISTEMA NERVOSO AUTONOMO E’ TROPPO IMPORTANTE PER ESSERE IGNORATO !

LA VALUTAZIONE DEL SUO FUNZIONAMENTO ED EQUILIBRIO DEVE ENTRARE NELLE

INDAGINI DI FOLLOW-UP DELLA PERSONA CON DIABETE MELLITO

 

Alberto Davalli ed Emanuele Bosi

Unità Operativa di Medicina Generale and Indirizzo Diabetologico ed Endocrino-Metabolico, Ospedale San Raffaele, Milano

Il Problema:

La Neuropatia Autonomica Diabetica (NAD) pur essendo la complicanza più temibile del diabete mellito è diagnosticata tardivamente,  quando si è ormai verificato un danno strutturale delle fibre nervose del Sistema Nervoso Autonomo (SNA) di fatto irrimediabile.  Ciò è eccezionalmente grave perché la NAD è preceduta da alterazioni funzionali del SNA che sono ancora reversibili.  La diagnosi puntuale di tali alterazioni consentirebbe infatti di iniziare una serie di trattamenti in grado di arrestare la progressione del danno del SNA e di prevenire lo sviluppo di NAD conclamata.

La Soluzione:

Il monitoraggio dello stato funzionale del SNA deve essere inserito nel follow-up della persona con diabete già dal momento della diagnosi, come avviene ormai da anni per la valutazione del fondo oculare e della microalbuminuria.

Leggi tutto...
 
Diabete: meno ipoglicemie con l'insulina degludec, da poco in Italia PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Gennaio 2015 06:47

È l’ipoglicemia - l’eccessiva riduzione della quantità di zucchero nel sangue prodotta da alcuni dei farmaci per il trattamento del diabete -, soprattutto l’ipoglicemia notturna che si manifesta durante il sonno quando uno è più indifeso, a creare maggiore ansia nella persona con diabete e soprattutto nei suoi familiari. 

Per cercare di ridurre il problema delle ipoglicemie notturne è stata mesa a punto l’insulina degludec, disponibile in Italia in queste settimane, rimborsabile in classe A dal Servizio sanitario nazionale. Il farmaco è stato presentato oggi a Milano in una conferenza stampa che ha visto la partecipazione di qualificati diabetologi.

Si tratta di un analogo basale dell’insulina messo a punto grazie a sofisticate tecniche di ingegneria molecolare, caratterizzato da durata d’azione superiore alle 42 ore e con un effetto metabolico distribuito uniformemente nel corso della giornata. 

Quando viene iniettata per via sottocutanea forma multi-esameri solubili, determinando un deposito da cui il farmaco viene assorbito continuamente e lentamente nella circolazione portando a un effetto ipoglicemizzante uniforme e stabile. Durante un periodo di 24 ore con trattamento una volta al giorno, l’effetto ipoglicemizzante della nuova insulina è distribuito in modo uniforme tra le prime e le seconde 12 ore. 

Il suo meccanismo d’azione consente una ridotta variabilità di assorbimento e assicura un profilo glicemico più stabile con riduzione del rischio di ipoglicemia. 

Leggi tutto...
 
È il mio diabet day! PDF Stampa E-mail
Mercoledì 14 Gennaio 2015 05:51

È il mio diabet day! Un anno fa un numeretto ha cambiato la mia vita..per sempre..
So chi ero e cosa ho lasciato alle mie spalle, è stato un anno tosto.. ho dovuto lottare molto, in primis con me stessa.. per non cadere, per non cedere, per restare quella che ero, per non avere paura.. e non so se ci sono riuscita, è presto per dirlo.. ma voglio scrivere questo post per ringraziare due persone: mio marito.. che la notte del mio esordio se ne tornò a casa con i miei dolcetti preferiti.. ignaro di quello che avevo scoperto.. e ci facemmo tante risate e tanti pianti quella notte... ma nell'orecchio continuava a sussurarmi  "non lascerò che questa malattia distolga lo sguardo dai nostri obiettivi.." lo ringrazio perché ogni santo giorno conta con me, pesa, calcola, mi prepara la pizza con mille farine e ricette diverse per non farmi schizzare le glicemie (e non ci è ancora riuscito) mi aiuta a mettere i sensori, il libre, il micro, viene alle visite, legge Portale Diabete.. si incazza quando faccio boli di correzione presa da raptus iperglicemici, mi dice di non aver paura, prende e mi porta in capo al mondo con lui.. io lui e il diabete..
E poi GRAZIE a mia sorella Lusiana per quest'anno: il diabete ci ha unite... mi ha insegnato tutto quello che so .. senza di lei non ce l'avrei fatta.. abbiamo tanto litigato quando io mi piangevo addosso.. mi ha fatto capire che quella non sarebbe stata la strada giusta. .. mi ha insegnato a tenere la testa alta.. e ora voglio essere felice.. con o senza diabete me lo devo..me lo merito.

PS. E grazie a Portale perché ogni giorno io son qui e so che vivo quello che vivete anche voi e questo mi fa sentire meno sola.

Leggi tutto...
 
Prof. Salvatore Caputo, presidente di Diabete Italia, PDF Stampa E-mail
Mercoledì 29 Ottobre 2014 18:39

Per Salvatore Caputo, presidente di Diabete Italia, "soddisfa un bisogno importante, ancora insoddisfatto, delle persone con diabete. Basti pensare che in Italia per un diabetico su 2 la puntura del dito è un buon motivo per non testarsi, e che la maggioranza non misura regolarmente la glicemia, con il risultato che va incontro a crisi ipoglicemiche 3 volte di più di chi si controlla regolarmente e viene ospedalizzato il doppio delle volte, con un costo a carico del Servizio sanitario nazionale del 66% superiore".

 

 
FAQ sul FreeStyle Libre PDF Stampa E-mail
Martedì 28 Ottobre 2014 20:27

Niente pungidito, ma un sensore da indossare e un lettore che dà il suo responso in meno di un secondo, anche attraverso i vestiti. Arriva in Italia il primo sistema di monitoraggio 'flash' dei livelli di zucchero nel sangue, che promette di fornire alle persone con diabete un quadro completo del profilo glicemico. Il dispositivo si chiama FreeStyle Libre ed è stato presentato da Abbott oggi a Milano.

 

 

 

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12Succ.Fine »

Pagina 1 di 2