Categoria: Il diabete tipo 1

Il diabete di tipo 1: +3,4% l’anno. Le cifre potrebbero raddoppiare in un ventennio

Aumentano i casi di diabete di tipo1: +3,4% l’anno in Europa e se la tendenza dovesse continuare invariata, l’incidenza del diabete di tipo1 potrebbe raddoppiare in vent’anni. L’allarme arriva da uno studio apparso su Diabetologia, la rivista dell’EASD, la European Association for the Study of Diabetes.Nello studio, coordinato dal celebre epidemiologo

Continua a leggere

Senza glutine sì, ma non per moda: i falsi miti e le novità sulla celiachia

Free from: è questo il nome tecnico di uno dei settori del mercato alimentare italiano che più di tutti sta conoscendo un forte sviluppo. Si parla di tutti quei prodotti senza lattosio, senza glutine o senza derivati animali e dunque specifici per intolleranze e diete particolari come quelle vegane/vegetariane. Il

Continua a leggere

Come diagnosticare la celiachia in adulti e bambini? Se ne è parlato a “Bimbi dei Miracoli”

Perdita di peso, ritardo nella crescita, mal di pancia o diarrea protratta ma anche sintomi non prettamente intestinali come mal di testa e cambiamenti dell’umore possono essere campanelli di allarme di celiachia nei bambini e negli adulti. Se ne è parlato a Pisa all’evento “Bimbi dei Miracoli”, una tre giorni

Continua a leggere

Dapagliflozin vicino a diventare il primo farmaco orale indicato nel diabete di tipo 1

Il comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell’Ema ha raccomandato l’impiego di dapagliflozin negli adulti con diabete di tipo 1 che soddisfino determinati criteri. Il farmaco, un inibitore selettivo del cotrasportatore sodio-glucosio di tipo 2 (SGLT2), è già approvato per l’uso nel diabete di tipo 2 nell’Unione Europea,

Continua a leggere

Smettere di fumare migliora il controllo metabolico nelle persone con diabete

Le persone con diabete di tipo 1 che smettono di fumare potrebbero veder ridurre la loro emoglobina glicata a livelli simili a quelli dei diabetici non fumatori. Si ridurrebbe anche il rischio di retinopatia e di complicanze renali. Lo si evince da uno studio statunitense pubblicato sulla rivista PLoS One.  Il fumo è

Continua a leggere

Celiachia. Pronto un nuovo test

Un nuovo test sui biomarcatori può rilevare la celiachia e monitorare i suoi progressi. “Abbiamo identificato epitopi immunogeni del tTG-DGP e abbiamo scoperto che un test per misurare la risposta immunitaria agli epitopi identifica accuratamente i pazienti con malattia celiaca, così come i pazienti con guarigione della mucosa”, scrivono su Gastroenterologygli

Continua a leggere

1 bambino su 3 è già stressato, gli adolescenti scoprono la depressione e le ragazze la paura di ingrassare. Un aiuto dalla tecnologia

Preoccupati di non saper gestire la malattia: secondo la rivista scientifica americana Diabetic Medicine1, questo è uno dei fattori principali che alzano il livello di stress in un terzo degli under 16 con diabete 1. Sono 11mila gli under 16 italiani con diabete di tipo 1 costretti a gestire una malattia

Continua a leggere

Celiachia: i virus aiutano ad “accendere” la malattia in chi è predisposto

Un’infezione virale potrebbe contribuire a scatenare la celiachia, in chi è geneticamente predisposto: lo dimostrano i risultati di uno dei progetti di ricerca finanziati dalla Fondazione dell’Associazione Italiana Celiachia, presentati in anteprima in occasione del  7° Convegno Nazionale La biopsia intestinale nella diagnosi e nel follow-up della malattia celiaca, a Roma

Continua a leggere