Home » Diabete tipo 2 » Complicanze » Più fratture nelle donne con diabete di tipo 2 che assumono Rosiglitazone
 
Più fratture nelle donne con diabete di tipo 2 che assumono Rosiglitazone PDF Stampa E-mail
Martedì 20 Marzo 2007 18:29

Le donne in postmenopausa con diabete di tipo 2 trattate con Rosiglitazone ( nome commerciale Avandia ) potrebbero incorrere in fratture dell'omero, della mano e del piede.

L'FDA ( Food and Drug Administration ) ha emesso un avviso.
Tale avviso si basa sui dati dello studio ADOPT ( A Diabetes Outcome Progression Trial ).

4360 pazienti neodiagnosticati diabetici tipo 2 sono stati seguiti per 4-6 anni.
L'end point primario dello studio era rappresentato dal controllo glicemico.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere in monoterapia: Rosiglitazone, Metformina o Gliburide.

Sebbene il Rosiglitazone sia risultato più efficace, le donne trattate con questo farmaco hanno presentato una maggiore inclinazione a sperimentare fratture a livello dell'omero, della mano e del piede.

Non è stato invece osservato alcun aumento delle fratture all'anca e alla colonna vertebrale, che sono comuni localizzazioni delle fratture osteoporotiche.

Un altro studio clinico, che era stato disegnato per valutare la sicurezza cardiovascolare del Rosiglitazone, ha confermato le osservazioni dello studio ADOPT.

 

Fonte: FDA, 2007

20 marzo 2007