Home » Diabete tipo 2 » Che cosa è il diabete tipo 2 » Sfidiamo il diabete: il decalogo salvavita per chi ha la malattia
 
Sfidiamo il diabete: il decalogo salvavita per chi ha la malattia PDF Stampa E-mail
Domenica 26 Agosto 2018 16:34

1. Quando la malattia è scoperta considera di doverla combattere con la stessa energia che metteresti se fosse un tumore. Per i tumori a volte non c’è cura ma per il diabete la cura c’è.
2. Anche se non senti alcun disturbo la malattia esiste e va fronteggiata con molto impegno.
3. Prendi sempre le medicine che ti sono state prescritte e non credere mai ai ciarlatani che propongono cure alternative la cui reale efficacia non è mai stata scientificamente provata.
C’è chi è morto per aver creduto e sospeso l’insulina. 
4. Misura le glicemie a casa come ti è stato insegnato, registra il valore e mostralo al medico.
5. Fai attenzione all’alimentazione: non c’è praticamente nulla di assolutamente vietato ma mangia con intelligenza. Non accorciarti la vita per eccesso di cibo: è sciocco e assurdo. 
6. Cerca di essere quanto più attivo possibile, anche solo facendo una passeggiata al giorno.
7. Presta la massima attenzioni ai piedi: da piccoli problemi possono nascere grandi problemi.
8. Non saltare mai i gli esami del sangue: l’emoglobina glicata va fatta almeno due volte all’anno e alcuni altri esami (es. colesterolo, creatinina, microalbuminuria) vanno fatti almeno una          volta all’anno. 
9. Ricordati dei controlli periodici: visita oculistica, elettrocardiogramma, ecc. ogni 1-2 anni. 
10. Fatti curare sempre anche in un centro diabetologico: la malattia è troppo complessa per essere gestita senza gli esperti (medici, infermieri, dietisti, ecc.). Inoltre, tutte le novità nella           cura sono disponibili solo nei centri diabetologici. E chi va al centro vive più a lungo (mortalità ridotta del 20% rispetto a chi non va mai al centro).

AVERE IL DIABETE NON E' MAI UNA COLPA MA UNA COLPA E' FARSI UCCIDERE DAL DIABETE PER AVERLO TROPPO TRASCURATO.

NON TRASCURARE IL TUO DIABETE E NON PERMETTERE MAI A NESSUNO DI TRASCURARE IL TUO DIABETE.

 

Prof. Enzo Bonora

Direttore UOC Endocrinologia, Diabetologia e Malattie del Metabolismo 
Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona