Home » Diabete tipo 2 » Che cosa è il diabete tipo 2 » Sfidiamo il diabete: il decalogo per la diagnosi precoce
 
Sfidiamo il diabete: il decalogo per la diagnosi precoce PDF Stampa E-mail
Lunedì 27 Agosto 2018 16:31

1. Se ti hanno trovato una glicemia compresa fra 100 e 125 MG/DL (prediabete) misura la glicemia ogni 6-12 mesi.
2. Se sei in sovrappeso oppure obeso misura la glicemia una volta all’anno.
3. Se un genitore o un fratello con diabete tipo 2 comincia a misurare la glicemia una volta all’anno dopo i 30 anni di età. 
4. Se hai avuto il diabete gestazionale misura la glicemia una volta all’anno. 
5. Se hai la pressione alta misura la glicemia una volta all’anno.
6. Se hai i trigliceridi alti e/o il colesterolo HDL (quello “buono”) basso misura la glicemia una volta all’anno.
7. Se hai l’acido urico alto misura la glicemia una volta all’anno.
8. Se hai età superiore a 45 anni misura la glicemia e se è del tutto normale ripetila non oltre i tre anni solo se non sei in una delle condizioni precedenti, altrimenti ripetila una volta all’anno.
9. Se hai molta sete e urini più del solito, misura subito la glicemia.
10. Se hai spesso infezioni genitali oppure urinarie o della cute o molte carie, misura la glicemia.

IL DIABETE TIPO 2 NON DA' QUASI MAI DISTURBI MA IL RITARDO NELLA DIAGNOSI NON FA BENE PERCHE' LA MALATTIA NON CURATA PUO' FARE MOLTI DANNI.

 

Prof. Enzo Bonora

Direttore UOC Endocrinologia, Diabetologia e Malattie del Metabolismo 
Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona