Home » Diabete tipo 2 » Che cosa è il diabete tipo 2 » I costi del diabete tipo 2
 
I costi del diabete tipo 2 PDF Stampa E-mail
Martedì 07 Novembre 2006 16:17

Ogni persona colpita da diabete costa per i soli trattamenti ambulatoriali da 423 a 613 euro l’anno. In media 515, 3 euro a testa. Questo è il costo medio di un malato affetto da diabete di tipo 2 per il sistema sanitario nazionale, in base ad una rilevazione effettuata negli anni scorsi (fine 1990-inizio 2000).
L’ampia forbice di variabilità dipende sia dall’età del paziente, quanto più questa aumenta tanto maggiori sono i costi sanitari, sia dal controllo efficace della malattia, monitorata attraverso i valori dell’emoglobina glicosilata. Facendo una media, ogni anno trattare i pazienti significa spendere per il controllo ambulatoriale della malattia almeno 750 milioni di euro, visto che questo forma di diabete interessa circa il tre per cento della popolazione italiana.

I dati emergono da una ricerca apparsa su The European Journal of Health Economics nel 2003 condotta da ricercatori del Cesav dell’Istituto Mario Negri di Milano, del Parma Hospital Trust guidati dal prof. Livio Garattini.

L’indagine ha preso in esame le informazioni relative a 31 centri pubblici specializzati per diagnosi e trattamento del diabete ed ha considerato i valori economici relativi alle visite specialistiche, agli esami diagnostici, ai trattamenti della patologie e delle sue complicanze acute, come ad esempio la comparsa di lesioni al piede. In termini generali i costi tendono ad aumentare quando il paziente affetto da diabete di tipo 2 non controlla efficacemente con stili di vita e terapie la situazione metabolica e quando diventa necessario il ricovero in ospedale.

Il ricovero per un paziente diabetico vale in media – in base ai DRG - poco meno di 2600 euro quando il paziente ha più di 35 anni e cala a 2189 euro nei pazienti di età inferiore.
Nella ricerca non sono state tuttavia considerate le complicazioni croniche della malattia, come ad esempio l’infarto, che rappresentano il maggior costo sanitario e sociale per i pazienti. Secondo un’indagine del 2003 per le sole complicanze cardiche legate ad ischemia nei pazienti diabetici il costo per il sistema sanitario annualmente è superiore ai due miliardi e mezzo di euro.

 

 


tratto da Salute Europa

7 novembre 2006